clock-64266_1280

Dalla stesura della Magna Carta alla nascita di YouTube: il 2015 è l’anno degli anniversari. Avvenimenti belli e brutti, ma che sicuramente hanno segnato la storia festeggiano il loro anniversario proprio quest’anno: dalla battaglia di Waterloo, alla fine della Guerra civile americana, dalla fondazione dell’Onu alla riunificazione della Germania. Ma anche la nascita di Dante Alighieri, l’entrata dell’Italia nella Prima guerra mondiale, lo sganciamento della bomba atomica su Hiroshima, la chiusura del secondo Concilio Vaticano, la formazione dei Pink Floyd, l’avvento di Microsoft e la tragedia dell’Heysel, tutti questi fatti storici hanno in comune una data che termina con il numero 5.

Partiamo dal più lontano nel tempo: anno 1215 (15 giugno): il re d’Inghilterra Giovanni Senza terra rilascia la Magna Charta che riduce i poteri della monarchia. Per la prima volta viene riconosciuta l’inviolabilità dei diritti individuali rispetto a ogni arbitrio di potere.
Nel 1265 (fine maggio/inizio giugno) nasce a Firenze Dante Alighieri.
Nel 1815 (9 giugno) termina il Congresso di Vienna che ridisegna il nuovo assetto politico dell’Europa, dopo la sconfitta della Francia napoleonica. Nello stesso anno, pochi giorni dopo, (18 giugno) nei pressi della località belga di Waterloo si svolge l’ultima battaglia di Napoleone. Sconfitto dalle truppe anglo-prussiane, Bonaparte viene mandato in esilio sull’isola di Sant’Elena.
Nel 1865 (31 gennaio) il Congresso degli Stati Uniti abolisce la schiavitù e nello stesso anno (15 aprile) viene assassinato il presidente Abraham Lincoln.
Nel 1915 Albert Einstein propone una teoria relativistica della gravitazione, indicata come relatività generale, che descrive le proprietà dello spazio-tempo a quattro dimensioni. Nello stesso anno nascono l’attore e regista statunitense George Orson Welles (6 maggio), il regista e sceneggiatore Mario Monicelli (16 maggio) e il cantante e attore statunitense Frank Sinatra (12 dicembre); mentre il 24 maggio l’Italia dichiara guerra all’Austria-Ungheria ed entra nella Prima guerra mondiale.
Nel 1935 il chimico americano, Wallace Carothers, creò la fibra sintetica più famosa al mondo, il Nylon.
Nel 1940 (10 giugno) l’Italia dichiara guerra a Francia e Gran Bretagna ed entra nella Seconda guerra mondiale.
Nel 1945 (6 agosto) gli Usa sganciano la bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima.
Tre giorni dopo un secondo ordigno nucleare colpisce Nagasaki. Il 2 settembre il Giappone firma la resa. Finisce la Seconda guerra mondiale e il 24 ottobre viene fondata l’Onu.
Nel dicembre del 1955 Rosa Parks si rifiutò di cedere il posto su un autobus ad un cittadino bianco, dando inizio al boicottaggio dei bus a Montgomery.
Nel 1965 si forma il gruppo musicale rock britannico dei Pink Floyd; il russo Alexei Leonov, fu il primo essere umano nella storia dell’esplorazione spaziale, ad uscire da una navicella spaziale per rimanere liberamente sospeso nello spazio e l’8 dicembre, dopo tre anni, si chiude il secondo Concilio Vaticano.
Nel 1975 (4 aprile) Bill Gates crea la Microsoft Corporation.
Nel 1990 (11 febbraio), dopo 27 anni di carcere, viene rilasciato in Sudafrica Nelson Mandela e finisce il regime segregazionista dell’apartheid. Nello stesso anno (3 ottobre), dopo decenni di divisione tra la parte orientale e quella occidentale, la Germania viene ufficialmente riunificata.
Nel 1995 (3 settembre) comincia la sua avventura Ebay, il sito di aste online più famoso al mondo.
2005 (15 febbraio) viene fondato Youtube, il web site che permette la condivisione di video in rete. Il primo video, intitolato “Me at the zoo”, viene caricato alle ore 20,27 del 23 aprile. Nello stesso anno muore Papa Giovanni Paolo II.

E il 2015? Beh sarà ricordato come l’anno dell’Expo a Milano?