nature-conservation-480985_640

Torna anche quest’anno la Giornata Mondiale dell’Ambiente, in inglese World Environment Day o WED, festività proclamata nel 1972 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e che da allora viene celebrata ogni anno il 5 giugno.
L’edizione 2015 vedrà l’Italia come capofila delle iniziative a tutela del patrimonio ambientale all’Expo.
L’obiettivo di questa giornata è sensibilizzare la popolazione mondiale all’uso sostenibile delle risorse naturali, alla tutela dell’ambiente e degli animali.
In pratica ricordare all’uomo che è un ospite come tanti della Terra e non il suo padrone.
Ogni anno il World Environment Day ci ricorda che le scelte personali e individuali definiscono il mondo che ci circonda.
Ogni anno la manifestazione dell’ONU ha un tema e una sede principale dell’evento.
L’edizione 2014 è stata incentrata sui cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello delle acque.
Lo slogan che è stato usato era: “Raise Your Voice Not The Sea Level” e hanno partecipato all’iniziativa oltre 100 Paesi.
Per il 2015, invece, il titolo della giornata è: “Sette miliardi di sogni. Un Pianeta. Consumare con moderazione”.
Al centro dei dibattiti e degli incontri previsti a Milano, negli spazi dell’Esposizione universale, vi sarà lo sviluppo sostenibile.
Quest’anno si rifletterà sulle conseguenze del ritmo al quale consumiamo, sulla traiettoria della crescita demografica (secondo le ultime stime si raggiungeranno i 9 miliardi entro il 2050), sulle tendenze attuali, sui livelli di disponibilità ed accessibilità delle risorse, così come sulla capacità del pianeta di assorbire gli impatti di quanto l’uomo attua.
Il programma della giornata, creato con la collaborazione del Ministero dell’Ambiente, prevede iniziative dedicate ai temi della sostenibilità ambientale, dell’energia e della green economy.
A fine giornata ampio spazio verrà dedicato al concorso “Towards a Sustainable Expo”, che premierà le migliori pratiche sostenibili adottate dai partecipanti all’Esposizione.
La ricca giornata si concluderà con il concerto di Tiromancino, Mariella Nava e Niccolò Agliardi.