bake-613583_1280

Leonilda Tomasinelli, più conosciuta come Nonna Leo, è una delle star del web delle ultime settimane. La frizzante vecchietta, alla tenera età di 96 anni, ha aperto il primo home restaurant di Genova, con l’obiettivo di far gustare i piatti tipici della Liguria come in un ristorante, ma tra le mura di casa propria.
Nonna Leonilda è nata a Genova nel 1919. Prima di 5 sorelle, a casa ha sempre avuto il compito di cucinare.
Nel ristorante casalingo di nonna Leonilda si possono provare molti piatti liguri: seppie con i piselli, stoccafisso accomodato, polpettone, torte di verdure, minestrone, coniglio alla genovese e tanto altro.
L’idea dell’home restaurant è venuta in mente perché, come afferma Nonna Leo nel video che vi proponiamo, al ristorante non si mangia più come si mangiava una volta. E anche nelle case moderne non si cucina più come una volta: non si fa più la pasta a mano e si comprano solo scatolette. Da Nonna Leo, invece, la pasta (tagliatelle, gnocchi, ecc.) e pane vengono fatti a mano, il sugo viene cotto e lasciato riposare per ore, insomma si cucina all’antica. Non c’è bisogno di un forno professionale, basta avere un comune forno di casa, ma bisogna saperlo adoperare.
Nonna Leo usa ancora un libro di ricette della cucina ligure che risale al 1800 e probabilmente apparteneva a sua nonna.
La nonna, iperattiva sul web e suoi social grazie alla sua famiglia che fa da tramite, viene spesso fotografata mentre è intenta a preparare il pesto con il mortaio, a tagliare la farinata o a infornare il pane fatto con farine di grano duro.
L’amabile signora, tifosissima del Genoa, ha ospitato in questi giorni i giornalisti delle trasmissioni della RAI “Quelli che il calcio” e “I fatti vostri”.
Ne avete già sentito parlare? Seguite Nonna Leo sui social e se vi capita di andare a Genova, fateci sapere come si mangia.
Sito web, Facebook, Twitter, Pinterest, Instagram, Google +, YouTube, Yelp.