tatianafaberge_600x300

La ricca tradizione delle uova di Pasqua, decorate e con all’interno una sorpresa, è dovuta all’orafo Peter Carl Fabergé che nel 1885 ricevette dallo Zar Alessandro III il compito di preparare un dono speciale per la moglie, la zarina Maria, forse per celebrare il 20° anniversario di fidanzamento. L’Uovo con Gallina sancì l’inizio della leggenda delle Uova Imperiali di Fabergé: l’opera, realizzata in oro e completamente rivestita in smalto bianco opaco, assomigliava al guscio di un vero uovo. La sorpresa conteneva un “tuorlo” d’oro con una finitura opaca, che si apre a sua volta in due semisfere, una di esse è rivestita internamente di pelle scamosciata con il bordo d’oro punteggiato per simulare la paglia di un nido. Il nido contiene una gallina d’oro meticolosamente cesellata, con le piume d’oro giallo e bianco, mentre gli occhi sono dei rubini cabochon………………..

Clicca Qui per consultare Menthalia Magazine online oppure Qui per Scaricare il file PDF.