magazine marzo-04

Come si festeggia la Pasqua nel mondo?
La Pasqua è una delle ricorrenze più festeggiate nel mondo, seconda solo a Natale.
Le esperienze e le tradizioni che circondano questo evento sono davvero tantissime: cibi, costumi e folclore, ogni Paese ha i suoi.

Gran Bretagna
Nel Regno Unito la Pasqua si festeggia mangiando gli hot cross buns.
Si tratta di dolcetti, una sorta di brioches, con cannella e uvetta e una glassa in rilievo di zucchero sulla cima. Questi dolcetti sono mangiati solo il Venerdì Santo, mentre in Australia si gustano durante tutto il periodo pasquale e si trovano, inoltre, in numerose versioni, anche, ad esempio, al caffè e con ripieno alla marmellata.
Altra tradizione, invece, è quella del Giovedì Santo, giorno nel quale si svolgono attività caritatevoli per i più bisognosi. Il più famoso è il rituale del Royal Maundy Gifts, nell’abbazia di Westminster, dove vengono donate ai poveri borse di denaro.
Le borse vengono distribuite dal sovrano su un vassoio d’argento, dopo una cerimonia religiosa.

Romania
La Romania, Paese dell’Est dell’Unione Europea, spesso sottovalutato, è una terra dal ricco bagaglio di tradizioni.
A Pasqua, secondo il rito cristiano-ortodosso, il pranzo è una vera festa, per certi versi molto simile al pranzo del giorno del Ringraziamento negli USA.
Consiste, infatti, di cinque portate.
I piatti che non possono mancare sono la ciorba, una zuppa acida e l’agnello al forno.
Dopo il pranzo vengono portate in tavola delle uova, colorate però, con cui si combatte.
Tutti i membri della famiglia, infatti, si sfidano alla battaglia delle uova dipinte.
L’obiettivo è far urtare due uova sode una contro l’altra: l’uovo con il guscio più duro vince e il proprietario dell’uovo perdente deve mangiare tutte le uova che vengono rotte.
La mattina della domenica di Pasqua, poi, i Rumeni si lavano la faccia con l’acqua in cui la sera prima vengono messe a mollo delle uova dipinte di rosso e una moneta d’argento (l’uovo rosso simboleggia la salute e la moneta la purezza).

Finlandia
Anche in Finlandia la festività della Pasqua è molto sentita.
I Finlandesi credono che gli spiriti maligni vaghino liberamente il sabato prima di Pasqua e per questo motivo, durante la giornata accendono grandi falò e si vestono da streghe.
Il giorno di Pasqua, quindi, sembra molto simile a quello di Halloween.
I bambini si divertono, cercando uova di cioccolato nelle case.
Mentre, per quanto riguarda le tradizioni culinarie, va ricordato il mämmi, un eccellente dessert composto da farina di segale, melassa e scorza d’arancia.
La preparazione di questo dessert dura delle ore e deve essere raffreddato per tre o quattro giorni prima di essere servito con crema o zucchero. La sua origine storica si colloca addirittura nel Medioevo, nel XVI secolo.

Spagna
In Spagna, paese estremamente cattolico, si svolgono, in numerose città e soprattutto in Andalusia, processioni e anche rappresentazioni teatrali, organizzate dalle confraternite che fanno rivivere le stazioni della via crucis di Cristo.
Il clima è molto coinvolgente.
Tutte le processioni e gli eventi, infatti, sono molto solenni e carichi di significato, richiamando ogni anno moltissimi visitatori.
La rappresentazione più celebre è quella di Siviglia con la Semana Santa.