big_febbraio_4

Tutti ne parlano, tutti lo usano, ma cos’è Instagram?
Instagram è un social network fotografico che permette di utilizzare la fotocamera del proprio telefonino per realizzare delle foto o dei brevi video e condividerli in rete.
Qual è la novità che lo riguarda?
Instagram sta per entrare nel mondo della sanità.

Il social utilizzato principalmente dai ragazzi di tutto il mondo per selfie e foto divertenti sta per avere anche un lato serio.
In ambito sanitario sono tantissime le applicazioni possibili della tecnologia mobile alla cura del paziente, ma non solo.
Esistono oggi, infatti, una serie di dispositivi wearable che permettono il monitoraggio di parametri vitali, una serie di app che aiutano i malati nell’assunzione di farmaci, e ora anche Instagram, con Figure 1, entra nel mondo medico.

Come Instagram, Figure 1 permetterà la condivisione di immagini e fotografie in tempo reale tra i diversi utenti di ogni parte del mondo. La differenza tra Instagram e Figure 1 sarà solo contenutistica: laddove Instagram è utilizzato per immagini del tempo libero, Figure 1 permetterà il photosharing di contenuti altamente specialistici tra gli addetti ai lavori.

Figure 1 è una vera e propria comunità di professionisti del settore medico e del campo infermieristico nata per far condividere in modo sicuro casi clinici e scambiarsi conoscenze sul trattamento dei casi e su casi rari ed emblematici.
Ad oggi la community di Figure 1 comprende circa 150.000 utenti per oltre un milione e mezzo di visualizzazioni al giorno da parte di specialisti medici e studenti di medicina.
L’accesso viene effettuato tramite app (per Android e per iOS) o da pc, tutto, naturalmente tenendo conto della privacy dei pazienti.

Dispone, infatti, del blocco automatico del volto nelle immagini, della rimozione dei dettagli identificativi dei pazienti e di un modulo di consenso informato.
Un’app davvero interessante per tutto il settore della sanità e uno spunto che apre la mente alle infinite prospettive e possibilità d’utilizzo di tutti i social che pian piano possono trasformarsi in network di settore.

Novità come questa non possono che interessare i privati che avranno sempre di più l’opportunità di individuare nuovi canali di comunicazione d’interesse, le aziende che già utilizzano i social, per cercare di comunicare in tutti modi disponibili con i propri clienti e gli addetti ai lavori del settore della comunicazione, sempre alla ricerca di spunti, nuove idee e aggiornamenti.