instagram pinterest ecommerce

Oggi si può comprare online su tutti i social network più diffusi! 

Anche Pinterest entra nel mondo dell’e-commerce e aggiunge il tasto “compra”. Instagram rilancia inserendo il bottone più amato dalle fashion victim e una serie di funzioni dedicate agli inserzionisti. Fare shopping non è mai stato così facile! Sono sempre di più le attività che possiamo svolgere attraverso i nostri social preferiti. Dopo le prime sperimentazioni di Facebook e di Twitter, le novità di Youtube, anche i social dedicati alle immagini scendono in campo. Instagram sta testando lo “scopri di più”, “installa ora” e “registrati”.
Pinterest ha deciso finalmente di accontentare la voglia di acquistare i magnifici oggetti degli scatti presenti sul network.
Secondo una ricerca di Millward Brown, l’87% degli utenti attivi hanno dichiarato, infatti, di aver comprato diversi oggetti proprio dopo averli visti sulla piattaforma. I social stanno diventando giorno dopo giorno il paese dei balocchi. Su Pinterest gli utenti troveranno il prezzo sotto le foto e potranno procedere all’acquisto. Con l’introduzione del tasto “Buy it” sarà possibile, infatti, fare acquisti direttamente dal social, come mostrato nel video ufficiale presente sul blog About Pinterest. Si potranno scegliere taglie e colori e visualizzare dei veri e propri still life dei prodotti. Una volta scelto il prodotto sarà necessario cliccare sul tasto ”Buy it” e pagare tramite Apple Pay o una carta di credito. Pinterest collabora con payment partner come Stripe e Braintree per offrire soluzioni di pagamento in tutta sicurezza. Anche questa volta i primi a testare queste nuove funzionalità saranno gli americani in possesso di piattaforme Apple. Il pulsante dei desideri, azzurro, sarà proprio accanto al rosso Pin it. I Buyable Pins, saranno riconoscibili grazie a delle etichette blu e individuabili attraverso la stessa tecnologia costruita nel tempo da Pinterest, come gli home feed, la ricerca, i feed per categoria e le board. Verranno lanciati dei nuovi filtri di ricerca per trovare i prodotti in base al prezzo e al colore.
Come riporta Usa Today, saranno disponibili da subito oltre 2 milioni di oggetti acquistabili.
Il social network, che ha da poco festeggiato i suoi primi cinque anni di vita e ha nel corso di quest’anno raddoppiato il suo valore e aumentato il pubblico maschile, vuole invogliare gli utenti a fare acquisti. È il momento di fare un altro passo; è stato, infatti, un lustro dai bilanci decisamente positivi.
Giusto a marzo, il social network ha aumentato il suo valore, che ha raggiunto gli 11 milioni di dollari, grazie a un nuovo giro di finanziamenti che contava su 367 milioni.
Il bilancio non è in attivo solo in termini economici: nel 2014 ha raggiunto il ventiseiesimo posto nell’Alexa Rank, la classifica dei 100 siti più visitati al mondo e ha esteso anche il suo target di riferimento.
Fondato nel 2010 da Evan Sharp, Ben Silbermann e Paul Sciarra, Pinterest permette agli utenti di creare bacheche per gestire la raccolta di immagini in base a categorie.
“Su Pinterest si pensa a cosa si vuole fare, dove si vuole andare, cosa si desidera acquistare” così Joanne Bradford, Head of Partnership di Pinterest, ha riassunto il senso del social network, che finalmente entra nel mondo dell’e-commerce.
Instagram risponde diventando anch’esso molto appetibile per le aziende che potranno contare su una serie di funzioni, tra cui: “compra ora” e “installa ora” per il download delle app; “registrati” utilissimo per le newsletter; “scopri di più” per ottenere maggiori informazioni sul prodotto pubblicizzato, sulle aziende e sui brand.
In questo caso i tasti rimanderanno al sito dell’inserzionista, dove sarà possibile completare gli acquisti.

Ci siamo quasi, quest’estate ne sentiremo delle belle!