big2

“Mamma, ma quanto manca? Ma dove sta la metropolitana?”. Quante volte i genitori avranno sentito queste domande dai propri piccoli? È arrivato in libreria ItalyForKids , una mappa illustrata pensata appositamente per i bambini.

L’idea
ItalyForKids è un progetto che mira a creare le prime mappe delle città italiane per bambini (ma anche per chi è ancora bambino dentro). L’idea è di Sara Dania e Donata Piva, mamme di figli che frequentano la stessa scuola e che lavorano da tempo nel campo editoriale e comunicativo-digitale. Al grido di “Le mappe, che storie!”, le due hanno fondato la casa editrice ItalyForKids con l’intento di permettere ai bambini di imparare a viaggiare. Per fare un bel viaggio ed avere ricordi indimenticabili non è, però, necessario andare per forza a Parigi o a Londra. Si può iniziare dalla propria città. Le mappe ItalyForKids vogliono rendere l’orientamento e la scoperta della propria città un gioco divertente. Pur essendo delle versioni semplificate, infatti, le immagini create da Mattia Cerato ritraggono palazzi, metropolitane, tram, fontanelle, mercati, navigli, stazioni e grattacieli. La mappa è animata da animali, personaggi famosi, adulti e bambini impegnati in diverse azioni (dipingere, fare la spesa, passeggiare, ecc.).
Sulla parte posteriore della mappa sono presenti vari giochi per bambini: trova le differenze, unisci i puntini, labirinti, trova l’intruso e tanti altri. Nella confezione sono anche inclusi degli adesivi per personalizzare la propria copia della mappa: si potrebbe pensare che siano una specie di preferiti.
I protagonisti della gita urbana milanese sono Lentee (una lente di ingrandimento) e Pun.Tina (una puntina). La mappa, realizzata in italiano e inglese con carta patinata ecologica, contiene consigli sui musei della città in questione più amati dai bambini e un elenco di 10 cose da fare, tra cui, ad esempio, il gioco “Trova il Biscione” osservando i palazzi del centro di Milano.
Milano, infatti rappresenta la prima tappa mappata e, essendo sede dell’Expo Milano 2015. Ma l’iniziativa non si ferma qui. Si è deciso di preparare la mappa per bambini di un’altra grande quanto importante città italiana: a breve, infatti, uscirà anche la mappa di Torino. Nel frattempo, ItalyForKids presenterà il proprio progetto ai Tavoli Tematici per Expo 2015 , nella sezione dedicata all’imprenditoria femminile.

I vantaggi
Ormai i cosiddetti nativi digitali sono spesso abituati a servirsi delle possibilità di ricerca e geolocalizzazione offerti da tablet, smartphone e computer, allontanandosi sempre più da pratiche che qualche anno fa erano considerate necessarie per qualsiasi spostamento: una tra tutte, la consultazione di una mappa. Ma cosa succederebbe se, ai tempi di Google Maps, si rompesse il dispositivo o non ci fosse modo di connettersi ad Internet o usare delle app? Tanti possono essere i vantaggi per i bambini:
imparare a consultare una mappa cartacea divertendosi;
conoscere la propria città e imparare ad apprezzarla maggiormente e a rispettarla, incrementando il senso civico;
sviluppare la propria consapevolezza spaziale e imparare a quantificare le distanze tra la propria casa ed un punto di interesse, arrivando anche a ragionare sui relativi tempi di raggiungimento;
stimolare lo sviluppo dell’orientamento e l’interesse verso la cultura;
spingere a uscire di casa e fare una gita nella propria città.
Un applauso a questa iniziativa. Staremo a vedere quali saranno le prossime mappe baby friendly.