Untitled design (1)

È tempo delle tanto attese vacanze, ma sappiamo veramente godercele?
Secondo le ultime ricerche no. Ben due italiani su tre pensano al lavoro anche durante le ferie.
Molti italiani mentre sono al mare, in montagna o, in ogni caso, lontano dagli uffici, mantengono i contatti con l’azienda, con i colleghi, con i clienti o cercano nuove opportunità di lavoro.
C’è chi per non trovarsi sommerso di lavoro al rientro si tiene aggiornato e cerca di smaltirne un po’ mentre è in vacanza.
InfoJobs, società di recruiting online, ha condotto una ricerca sul rapporto tra lavoro e vacanza facendo emergere dati interessanti.
L’azienda ha intervistato 10 mila utenti iscritti al suo portale, facendo così emergere un quadro, un’istantanea completa di come gli italiani si comporteranno durante quest’estate 2015.
Il 24% del campione cercherà il completo relax, mentre il 74% penserà al lavoro anche durante le ferie.
Il 43% di quest’ultimi è alla ricerca di una nuova occupazione, gli altri, invece, resteranno in contatto con i colleghi perché non sanno staccarsi completamente dal lavoro o temono per il carico eccessivo di attività al rientro.
Un elemento da non sottovalutare per comprendere le abitudini dei lavoratori del nostro paese è che solo il 3% di coloro che continueranno a pensare all’ufficio è obbligato a essere reperibile dal datore di lavoro.
Un altro dato interessante è che solo il 13% di chi risiede nel Sud Italia durante le ferie si dedicherà solo al relax, contro il 27% degli italiani che vivono al Nord e il 25% di quelli del Centro.
Ma come vivono gli italiani gli ultimi giorni di ferie?
Il 19% non teme sorprese perché si è tenuto aggiornato, grazie a mail e al telefono.
Questo cambio di abitudini dipende dall’utilizzo sempre più diffuso di smartphone e applicazioni mobile?
La grande diffusione di smartphone, di tablet e dell’instant messaging certamente favorisce, inevitabilmente, i contatti con le aziende e il lavoro da remoto.
Nel sondaggio al primo posto (40% degli intervistati) asseriscono che controllano le mail aziendali.
Dopo la posta elettronica, Internet e le app sono i mezzi preferiti per comunicare (23% del campione), mentre gli sms e WhatsApp sono gli strumenti più utilizzati dagli under 35.
La tecnologia sta cambiando il nostro modo di affrontare le vacanze’