Le novità di casa Facebook non finiscono mai

Negli ultimi mesi abbiamo parlato e riparlato di Facebook: quasi ogni giorno il social network ha lanciato una novità!
Bene, ecco un nuovo articolo sulle rivoluzioni di Messenger!
Da quando Messenger è diventato indispensabile per chattare su Facebook, sono state tantissime le innovazioni introdotte: le chiamate gratis, le videochiamate e la possibilità di utilizzare Messenger sul desktop.
Messanger, infatti, da qualche tempo dà la possibilità di parlare con i propri contatti senza passare attraverso il sito del social network.
In rete, inoltre, circolano voci sulla comunicazione tra gli utenti di Messnger e WhatsApp.
Lo scenario che si sta delineando ha le seguenti caratteristiche: due reti di messaggistica istantanea indipendenti, ma interconnesse tra loro.
La sostanziale differenza tra Messenger e WhatsApp (che ha da poco la sua versione desktop) sarà il fatto che la prima chat sarà accessibile dai contatti Facebook, la seconda tramite il proprio numero telefonico.
Le innovazioni di Messanger, però non sono finite: ve ne sono altre che coinvolgono l’ambito ludico!
Il primo gioco che Facebook ha reso utilizzabile all’interno di Messenger è Doodle Draw Game. Un giocatore disegna un oggetto e un altro deve indovinare di cosa si tratta.

Le novità riguardanti il social network non sono ancora finite!
Sono stati eletti, infatti, i vincitori dei Facebook Awards 2015 al Festival della Creatività di Cannes.

Tra 2700 campagne, provenienti da 160 paesi, sono stati scelti i Gold, i Silver, i Bronze e i Blue Awards.
Il Blue Award 2015 se lo sono aggiudicato Leo Burnett e Procter & Gamble per la campagna Always Like a Girl.
Il Blue For Good Award, che premia l’eccellenza nelle campagne create per organizzazioni di charity/non-profit, è andato a ALS Ice Bucket Challenge.
L’elenco completo delle campagne premiate è disponibile sul sito dei Facebook Awards.

Vale la pena vedere tutte le campagne premiate perché rappresentano best practice da studiare e imitare!

Cos’altro avrà in mente Mark Zuckerberg vi saranno altre sorprese estive?